Homepage
Cartografia
F.A.Q.
<'% If Session("blnIsUserGood") = False or IsNull(Session("blnIsUserGood")) = True then %>
 
<'% else %>
 
<'% end if %>

TIRRENO BRENNERO S.r.l. in liquidazione

P.Iva e CF 03092730153
Sede: Via Vittorio Veneto 28
c/o CCIAA La Spezia

Registro delle Imprese di La Spezia 03092730153
REA SP 110108
SocietÓ in liquidazione
Capitale sociale Euro 386.782,00 interamente versato


Privacy Policy

LINEA FERROVIARIA PARMA-SUZZARA-POGGIO RUSCO

angolo img

bulletTipologia
Ferroviaria

bulletStazione appaltante
Ferrovie Emilia Romagna srl

bulletCodice Unico di Progetto
J61H92000000008
(Potenziamento infrastrutturale Pontremolese)

bulletObiettivo
Potenziamento delle infrastrutture ferroviarie della tratta Parma-Poggio Rusco

 
 
 
DATI GENERALI
Descrizione  
  • Riqualificazione degli standards della linea per la classificazione in Categoria RIV-D4, ovvero rifacimento delle opere d’arte, principali e secondarie, per renderle idonee a sopportare carichi pari a 22,5 tonnellate/asse ed 8 ton/m;
  • Locali modifiche dell’andamento plano-altimetrico del tracciato ferroviario e messa a modulo delle stazioni ferroviarie per il raggiungimento di velocità di rango A, ovvero aumento delle velocità di tracciato fino a 140 km/h;
  • Elettrificazione dell’intera tratta;
  • Soppressione di tutti i Passaggi a Livello, sia pubblici sia privati, attualmente presenti e conseguente realizzazione di una viabilità alternativa con sottopassi e cavalcaferrovia;
  • Sopraelevazione dei ponti ferroviari per consentire l’aumento del franco in previsione dell’innalzamento degli argini e la messa in sicurezza del territorio secondo le disposizioni impartite dalle autorità competenti e conseguente adeguamento delle rampe ferroviarie che, per consentire agibilmente il traffico dei convogli merci, non possono superare una pendenza massima del 1%;
Adeguamento degli impianti tecnologici di telecomunicazione.
Inquadramento geografico inquadramento geologico
Comuni interessati Parma, Sorbolo, Brescello, Poviglio, Boretto, Gualtieri, Guastalla, Luzzara, Bondeno, Vigarano Mainarda, Suzzara, Pegognaga, San Benedetto Po, Quistello, Schivenoglia, Poggio Rusco, s. Giovanni del Dosso, Villa Poma
Infrastrutture interessate Tratta ferroviaria Parma-Poggio Rusco
Interventi correlati Realizzazione di viabilità alternativa per soppressione P.L. esistenti
   
SVILUPPO DEL PROGETTO
Stato di attuazione
Progettazione SDF PP PD PE
Affidamento lavori Opere in gara Opere con contratto
Esecuzione In corso Concluse
Stadi di Avanzamento
1998:  
1999:  
2000: Accordo n. 2 del 18 aprile 2000 tra RFI e la Regione Emilia-Romagna, il quale prevede l’adeguamento della tratta Poggio Rusco-Suzzara e un’ulteriore fase di soppressione di passaggi a livelli nell’intera tratta.
2001:  
2002:  
2003: Intesa Quadro tra Governo e Regione Emilia romagna in cui le linee Parma – La Spezia, Parma-Suzzara e Suzzara – Poggio Rusco – Ferrara sono inserite come linee strategiche da potenziare nell’ambito del corridoio ferroviario di collegamento tra i porti del Tirreno ed il valico del Brennero.
2004:  
2005:  
2006: È in fase di progettazione il potenziamento della tratta Parma-Poggio Rusco, è ipotizzata la chiusura di numerosi passaggi a livello da Parma a Poggio Rusco e la realizzazione di opere sostitutive per la viabilità interferente.
2007: Gli interventi relativi al potenziamento della linea ferroviaria sono state inserite nell’Atto aggiuntivo all’accordo sulle Infrastrutture siglato tra il Presidente della Regione Emilia Romagna e il Ministro delle Infrastrutture in data 17/12/2007.
In particolare oggetto dell’accordo sono l’elettrificazione dell’intera tratta, l’adeguamento delle caratteristiche tecniche e la Variante di Sorbolo.
Complessivamente si prevede uno stanziamento di 360 milioni di euro.
Affidamento lavori
Data bando  
Forma contrattuale  
Procedura di gara  
Criterio di aggiudicazione  
Importo complessivo  
Tempi di esecuzione  
Data aggiudicazione  
Aggiudicatario  
Prezzo offerto  
Ribasso/Rialzo  
Ultimazione lavori Previsione:
   
DATI ECONOMICI (Milioni di euro)
Costo 360 milioni €
Quadro Finanziario

Si riporta di seguito l’avanzameto contabile complessivo delle opere ai punti 1), 2) e 3) (Importi in milioni €)

Finanziamenti previsti: 360 milioni € Fonte:
Di cui (importi e provenienza)  
Finanziamenti stanziati: Fonte:
Di cui (importi e provenienza)  
Finanziamenti erogati Fonte:
Di cui (importi e provenienza)  
Normativa e documentazione di riferimento

Accordi di Programma ex art. 8, c. 3, del Dlgs. 422/97
D.Lgs. 190/2002
L. 166/2002, art. 38 c. 9

   
Torna indietro